Ristorante e Wine bar, buona cucina e vini alla mescita

I vini alla Mescita di ‘Gusto

La buona tavola e il buon bere sono due aspetti che si uniscono nel concept di ‘Gusto, dove al menù della cucina si affianca una lista di vini con servizio alla mescita che, a cadenza fissa, propone diverse etichette da degustare a tavola sia a pranzo che a cena, e non solo. Da ‘Gusto, infatti, sono due le sale dedicate al wine bar, e in una di queste campeggia un bancone di marmo dove vengono serviti vini alla mescita (oltre ai cocktail), anche per l’aperitivo, per completare un’offerta in grado di rispondere a ogni preferenza.

La carta dei vini alla mescita di ‘Gusto propone vini e bianchi e rossi che spaziano tra le migliori produzioni regionali italiane come, ad esempio, lo Chardonnay Thou Blanc 2015 dell’azienda vitivinicola Bava, caratterizzato da un gusto secco e ampio che lo rende adatto a molteplici abbinamenti, prodotto nelle terre del Monferrato, in Piemonte, luogo d’elezione per la coltivazione di uve bianche. La Toscana può invece essere rappresentata dal Vermentino Giallo Paglia 2015 dell’azienda Il Drago e la Fornace, un bianco dal gusto vivace e fresco al palato, con aromi di frutti tropicali, ideale in abbinamento con pesce o carni bianche. Immancabile il Gewurztraminer, qui dell’azienda Rovere della Luna, 2016, Trentino. Anche il Sud Italia è ben rappresentato nella proposta al calice. Dalla Sicilia, troviamo un Etna bianco millemetri Feudo Cavaliere, un vino sapido, fresco, dall’aroma intenso, floreale e con note di miele.

Basta chiedere ai bartender del banco di mescita di ‘Gusto per avere il miglior consiglio nella scelta di un vino in assaggio o per un abbinamento ai piatti del menù del ristorante.

200 etichette per la cantina di ‘Gusto al 28

A spiccare nelle sale di Gusto al 28 sono gli scaffali dedicati alla cantina dei vini, che conta circa duecento etichette, tra vini bianchi, rossi, bollicine italiane e champagne, ma anche vini dolci e da meditazione. L’offerta di vini del cocktail bar di ‘Gusto al 28 spazia dalle aziende più importanti, che rappresentano la tradizione nel mondo del vino, alle nuove realtà dedicate alla produzione biologica e biodinamica. Qui, fra tanta varietà, saranno gli esperti sommelier ad orientare e consigliare ogni cliente nella scelta di un buon vino.