L’oggettistica dei fuori pasto: quando la velocità non sacrifica l’eleganza

Abbiamo vite frenetiche e approcciamo al cibo sempre più velocemente e in modo frazionato, tuttavia difficilmente rinunciamo a piccole pause di piacere, i cosiddetti ‘fuori pasto’: uno spuntino spezza-fame al bar durante la mattinata, una merenda pomeridiana con un amico a base di tè e pasticcini golosi magari durante il weekend oppure un aperitivo con i colleghi dopo una lunga giornata di lavoro. Spesso anche durante le occasioni ufficiali il cibo viene consumato sotto forma di buffet o di cena veloce. In tutte queste occasioni però è importante che velocità non significhi trascuratezza o poca cura dei particolari. Anzi, gli oggetti legati al mondo dei fuori pasto sono in molti casi anch’essi una vera delizia. Ci avete fatto caso?

Gestori di ristoranti, caffè o pub e designers utilizzano con sempre maggiore frequenza oggetti simpatici, originali e di tendenza per contenere tartine, biscotti, mini panini, grissini, arachidi, piccoli muffin, canapè, finger food e altri cibi che consumiamo tipicamente fuori dai pasti canonici. Ogni contenitore dal più grande al più piccolo è pensato per essere elegante e raffinato. Sicuramente vi sarà capitato durante un aperitivo di bere il vostro cocktail in un barattolo della conserva decorato con una cannuccia colorata, di prendere del finger food con forchettine stilizzate a forma di animali o delle patatine da secchielli di design. E vi sarà anche successo di far attenzione allo stile dell’oggettistica se organizzate una merenda o un aperitivo a casa vostra perché ormai forchette e piatti di plastica semplici, monocromatici e un po’ banali non bastano più.

oggettistica-dei-fuori-pasto-emporio

Che si tratti di uno spuntino, di una merenda o di un aperitivo l’eleganza si sta diffondendo quindi sempre di più anche nella velocità del fuori pasto. Il momento dell’aperitivo tra bicchieri, calici, cavatappi, shaker, vassoi, vassoietti e bottiglie è tra l’altro un momento di convivialità e di allegria curato nei minimi particolari fin dalla Belle Époque ed è divenuto sempre più di moda nel corso degli anni fino alla diffusione ai giorni nostri dell’happy hour e dell’apericena. Chi di noi non ne ha mai fatto uno? Ma il “fuori pasto” è anche ad esempio merenda con tè e dolcetti: un momento ormai divenuto curato ed elegante con tazze chiuse porta tè o tisane, piattini di varie fogge e colori, cucchiaini di design, zuccheriere dalla forme particolari e stilizzate, infusori e bollitori realizzati con stile.

Non deve per forza trattarsi di un pasto tradizionale quindi per esserci eleganza, gusto e cura dei particolari. E’ spesso proprio nel formato “mini” che si osa di più e si mette maggiore cura ed attenzione agli oggetti a cui dedichiamo il nostro momento di pausa e relax in compagnia del cibo. Mangiare qualcosa di rapido e poco formale non equivale infatti a sacrificare l’eleganza degli utensili che accompagnano il “fuori pasto” e permette di mangiare in un contesto curato e piacevole.

‘Gusto ospita anche un Emporio Libreria in cui potete trovare, oltre ad una selezione di libri di cucina e oggetti per la casa, anche vari utensili per appassionati gourmet. Il nostro Emporio è stato progettato come se fosse una piccola cucina, un curioso ed elegante negozio nel centro di Roma realizzato per chi ama abbellire la presentazione dei propri piatti con oggetti ricercati e particolari.